Raduno Regionale FIT all’Accademia Tennis

Raduno Regionale FIT all’Accademia Tennis

Il Raduno Regionale FIT all’Accademia Tennis con il Tecnico Nazionale Nicola Fantone.

Sette ragazzi e altrettante ragazze (classe 2008, 2009, 2010) hanno popolato i nuovissimi campi dell’Accademia Tennis nei giorni scorsi nell’ambito di un raduno di allenamento convocato dalla Federazione Italiana Tennis.
Sotto la direzione del Tecnico Nazionale FIT Nicola Fantone, i giovanissimi hanno mostrato le proprie capacità con la racchetta, in modo da ricevere un indirizzo per il prosieguo della propria attività tennistica.
“A volte facciamo raduni di test match, questo è invece un raduno che ci permette di valutare il livello di partenza dal punto di vista tecnico, tattico, fisico e mentale. I migliori del Nord Sardegna saranno riuniti con i migliori talenti del Centro e Sud Sardegna.
Lo scopo è consigliare ai loro Maestri ciò su cui devono lavorare in modo particolare, ma anche i tornei a cui partecipare”.

In prospettiva, chi si sarà dimostrato particolarmente capace e meritevole potrà competere nei tornei della Penisola e a seguire all’estero.
“In Sardegna siamo fortunati perché stiamo riuscendo a lavorare – continua Fantone – Questo è il secondo raduno dopo quello che si è tenuto a dicembre a Ghilarza. I prossimi saranno a marzo e aprile”.

La giornata è stata ricca di spunti e indicazioni:
“Ringrazio il Maestro Mino Piu e il figlio Carlo per l’ospitalità. E’ stato un momento importante e utile alla Federazione Italiana Tennis per capire dove sta andando la Sardegna”.
Come è il livello regionale?
“E’ buono, ma si può migliorare. Nella Penisola ci sono tanti ragazzi e ragazze che giocano bene”.

Per l’Accademia Tennis 1990 è stata quasi un’inaugurazione, in attesa di poter finalmente festeggiare con un grande evento le tante migliorie della struttura: non solo è stato rifatto il greenset degli storici campi 1 e 2 con i fondi dell’Accademia, ma dietro il pattinodromo la ditta E.Co.PRO. ha costruito da zero i campi 3 e 4, uno dei quali coperto.
Inoltre, l’associazione sportiva dilettantistica ha investito su un sistema di sorveglianza che contribuirà a innalzare i livelli di sicurezza dell’impianto comunale.

“Siamo contenti di aver dato il nostro piccolo contributo al lavoro di Federtennis – commentano il Maestro Mino Piu e l’istruttore Carlo Piu – Quando la Federazione ci chiamerà, risponderemo presente”.

Credits:
Valentina Guido per l’Accademia Tennis Sassari 1990

Send this to a friend